Category Archives: Salato

Tortei di patate, un classico per #noicheesiamo

Oggi piove, e che novità…ma la novità sta che per questa sera a casa mia hanno previsto neve, perciò quando tornerò a casa dal lavoro dovrei trovare la prima neve della stagione (anche se già sabato aveva iniziato a piovere acqua e neve e le montagne intorno sono tutte bianche).
Un novembre triste e brutto (e noi siamo fortunati, se penso alle varie regioni tra cui Liguria, Piemonte e Toscana..) e se deve fare brutto a questo punto meglio la neve che la pioggia!
Ieri mi sono addentrata in un full immersion di cupcake, ben 100 di 5 gusti diversi, operazione riuscita! 🙂
Ma oltre a quelli, ho preparato la seconda ricetta del contest #noicheesiamo, una ricetta del cuore a cui ho
aggiunto l’ Emmentaler DOP, il classico formaggio con i buchi, così saporito e filante!
La
ricetta in questione è quella dei Tortiei da patate, piatto tipico del Trentino
e dell’ Alto Adige,un piatto che io mangerei sempre e per il quale i turisti
impazziscono…
Qui in Val di Non ogni ristorante li fa, e l’ estate quando ci sono le feste in cui si mangia, gli “stand” dove li fanno sono sempre presi d’assalto!
Solitamente a casa mia facciamo la torta di patate, ma solo per evitare l’ odore del fritto (e perché è più leggera), ma quando siamo in tanti i Tortiei sono d’obbligo! 🙂

La ricetta è semplicissima, e come le ricette tradizionali è più una questione di farci la mano che di quantità vere e proprie, soprattutto perché tanta differenza la fanno le patate, che avendo più o meno acqua richiedono più o meno farina.

Ingredienti per 3 persone:

4 patate
2-3 cucchiai di farina
sala q.b.
Emmentaler DOP grattugiato q.b.
olio per friggere

Sbucciare e grattugiare le patate (se quest’operazione viene fatta a mano il risultato sarà anche più buono ma va benissimo anche con un robot da cucina).
Grattugiare a mano il formaggio e metterlo da parte.
Aggiungere alle patate la farina e il sale e mescolare bene, il risultato deve essere abbastanza liquido e la farina si deve sentire appena.
Mettere sul fuoco l’olio, ne basta un dito in una padella abbastanza larga.
Quando l’ olio arriva a temperatura iniziare la cottura.
Mettere un po’ di impasto (il tortello deve essere grande circa 10 cm, non di più) e lasciarlo friggere per bene finchè non diventa dorato sul lato inferiore.
A questo punto girarlo (in modo che si cuocia bene su entrambi i lati) e sulla parte superiore (quella già dorata) metterci il formaggio, e lasciar cuocere ancora un paio di minuti.
Togliere dall’olio e far scolare su carta assorbente.
Servire ben caldi con salumi vari, cavolo cappuccio o fagioli borlotti (io ho preparato un po’ di insalatina con il formaggio grattugiato).
Provateli, e ve ne innamorerete!!


“Polenta conzada zò”, ovvero polenta pasticciata #noicheesiamo

Ok, lo ammetto..sono un ritardataria cronica, io arrivo sempre tardi al lavoro, agli appuntamenti, ovunque!!Ma mi impegno ad essere puntuale, ma le rare volte che sono quasi in anticipo succede qualcosa, un incidente, lavori in strada, rimango senza corrente, mi sporco i vestiti ecc…

Questa ricetta per il contest l’ ho fatta ancora una 10na di giorni fa, ma poi mi sono fatta male…nulla di grave, una distorsione al piede, che dopo 10 giorni fa ancora malissimo e non mi permette di stare molto in piedi e di andare al lavoro, e siccome io scrivo sempre col pc dell’ufficio (perchè quello di casa è in possesso sempre di mio fratello), e perciò ho dovuto aspettare di avere casa libera…
Anche quest anno partecipo al contest di Peperoni e patate, relativo ai formaggi svizzeri più famosi, Le Gruyère DOP (con un sapore più saporito e con la pasta più dura) e l’ Emmentaler DOP (il classico formaggio con i buchi, più dolce).

Partiamo con la prima ricetta, fatta con il Gruyère, un ricetta che ho sempre amato, una ricetta del riciclo che si faceva una volta ma che è sempre buonissima!!
Ingredienti:
polenta appena fatta (io ho fatto quella istantanea, seguendo le istruzioni riportate sulla scatola)
5/6 fette di speck
5/6 fette di Gruyère tagliato molto sottile
20/30 gr di burro
Preparare la polenta secondo le istruzioni riportate sulla scatola.
Nel frattempo far rosolare le fette di speck in una padella antiaderente, e in un’altra far fondere il burro.
Prendere un coppapasta, adagiarlo sulla teglia sopra alla carta forno e metterci un po’ di polenta, appoggiarci sopra alcune fette di Gruyère, due fette di speck rosolato e un po’ di burro fuso, coprire con altra polenta, adagiarci altre fettine di Gruyère e lo speck rimasto. Togliere il coppapasta e irrorare con il rimanente burro fuso.
Infornare a 200° per circa 5 minuti, o almeno fino a quando il formaggio non sarà completamente sciolto.
Togliere delicatamente dalla teglia e servire.
Noi essendoci un compleanno, l’ abbiamo tagliata in 4 e servita tipo finger food.
Ci sono tantissime varianti, e la prossima volta voglio provare ad aggiungerci i funghi, o la pancetta o con la salsiccia, ho già l’acquolina!! 🙂

Biscotti timo e curcuma

Buon lunedì a tutti!! Il mio week end è stato un po’ impegnativo, ma ricco di soddisfazioni! 🙂
Sabato ho preparato una mini wedding vegan cake, e devo dire che nella sua semplicità a me piaceva molto, speriamo che sia piaciuta anche a chi l’ ha mangiata!
Nel frattempo, essendo ieri il compleanno del mio ragazzo, ho preparato la torta per lui (anche se lui l’ avrebbe voluta decorata e particolare, ma si è dovuto accontentare di una torta classica).
Nei prossimi giorni sicuramente posterò le ricette e le foto!
Intanto volevo lasciarvi la ricetta di questi biscotti salati, sempre preparati per il suo compleanno, presi da Girovegando in cucina e già provati l’ anno scorso.


Non so se agli invitati siano piaciuti, a me molto e questo basta! 🙂
Vi lascio la ricetta, molto semplice e veloce da fare (io ho preparato l’ impasto la settimana scorsa, congelato e cotto sabato).

Ingredienti (qui trovate qualche mia modifica):

100 gr di farina 00
80 gr di farina mista (io ho preso farina integrale e farina con semi di lino e vari)
55 ml di olio EVO
la buccia grattugiata di 1 limone
10 gr di timo fresco
1 cucchiaino di curcuma
1 spicchio d’ aglio grattugiato
sale q.b.
acqua molto fredda q.b.

Nel mixer mettere tutti gli ingredienti tranne l’ olio e l’ acqua.
Azionare il mixer e aggiungere l’ olio, e poi pian piano a cucchiaiate l’ acqua ghiacciata finché l’ impasto non diventerà un panetto omogeneo.
Lasciar riposare per una mezz’oretta (o come me congelarlo e farlo scongelare in frigo dalla sera prima).
Stendere la pasta e con un coppa pasta ritagliare dei piccoli biscotti (i miei circa 3 cm di diametro per circa 35-40 biscotti).
Se la pasta risultasse troppo elastica, basta aggiungere un po’ di farina.
Prima di cuocere sopra ai biscotti ci ho messo un po’ di sale rosa dell’ Himalaya per dare quel tocco in più, ovviamente sostituibile benissimo con sale normale.
Cuocere a 220° per 7-8 minuti (poi dipende anche dal forno).

Questi biscotti sono ottimi da sgranocchiare durante un aperitivo (con un Hugo secondo me sono perfetti) o anche semplicemente sul divano davanti alla TV! 🙂
Spero che la ricetta vi sia piaciuta, e buona settimana a tutti!!

Laura ***


Muffin con mele, mortandela Gruyère e Sbrinz

Buona giornata e buon lunedì a tutti! Ed eccomi con la seconda ricetta Street Food preparata per lo swiss cheese parade con i formaggi svizzeri …questa volta ho pensato di fare qualcosa di più “internazionale” ma sempre con prodotti dei miei posti, e perciò ecco a voi i Muffin con mele, mortandela, Gruyère e Sbrinz.
La mortandela (qui trovate la descrizione) è un salume tipico della Val di Non, e solitamente si mangia assieme ai Tortiei di patate..e vi assicuro che è buonissima!!
(altro…)


Canederli di noci, uvetta e Gruyère…

Finalmente ce l’ ho fatta!!!Mi sono presa il tempo e a 4 mani (cioè con l’ aiuto di mia mamma) ci siamo messe ad inventarci una bella ricettina Street Food per il Swiss Cheese Parade con formaggi svizzeri..
La mia idea era quella di rivistare in chiave Street una ricetta tipica della mia zona…e allora la prima cosa a cui ho pensato..CANEDERLI e fritti, ovviamente, perché fare uno Street food senza frittura che bello è?! (altro…)


Ricettina veloce e buon Week End!!

Ed eccoci finalmente a venerdì…anche se mi aspettano un po’ di corse da fare e una torta e dei cupcake!! 🙂
Vi lascio una ricettina veloce, fatta qualche tempo fa per un pic nic all’ aperto…buona calda, ma ottima fredda!!
La mia torta salata, ovvero tutto quello che c’è in frigo!!
Allora partiamo con questa ricetta elaboratissima e complicatissima… (altro…)

No Comments
POSTED IN: