Tag Archives: Festività

Regali di Natale: Torrone homemade


Si avvicina il Natale, anzi se non mi do una mossa è
probabile che il Natale passi prima che io inizi anche solo a fare un regalo o
qualche cosina di natalizio…
Le intenzioni ci sono e sono buone, voglio provare a fare il
pandoro, il panettone e il torrone..devo fare taaanti biscotti (io non amo fare
biscotti, mi fanno perdere la pazienza, e infatti li faccio solo a Natale).
Ho già la lista dei regali da fare, le idee ci sono ma se
non vado a comprarli dubito che Babbo Natale si calerà dal camino (anche se a
casa abbiamo ben 4 camini, perciò non avrebbe che l’imbarazzo della scelta) per
fare un piacere a me…
Però, perché c’è sempre un però, il week end scorso dopo
aver fatto la torta di Dora l’esploratrice, ho provato a fare il torrone.
La ricetta l’ avevo vista pochi giorni prima sul loro blog e sapendo che con loro non sbaglio, come non provarla?
Io non sono un’amante del torrone, e nemmeno M., ma devo
dire che questo mi è piaciuto molto!
Ovviamente è una ricetta senza lattosio e senza glutine (l’ importante è controllare che non ci sia glutine sul foglio d’ostia).
L’’ho fatto con le nocciole e le mandorle, e credo che per
Natale farò tanti regalini variando le combinazioni J

Ingredienti (per una teglia 16×16)
1 albume
280 gr di zucchero
125 gr di glucosio
80 ml di miele millefiori
2 fogli di ostia 16X16
circa 70 gr di nocciole
circa 70 gr di mandorle
Innanzitutto tostare leggermente le nocciole e le mandorle,
in una padella antiaderente o in forno, per qualche minuto.
Mettere in un pentolino lo zucchero, il glucosio e il miele.
Far sciogliere il tutto a fuoco medio, poi alzare la fiamma
e far bollire fino a che non raggiunge i 140°.
Nel frattempo montare l’albume.
Quando lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura, versarlo a
filo sugli albumi e continuare a montare.
Mescolare finchè il composto non si sarà raffreddato un po’
e sarà molto duro.
Aggiungere le nocciole e le mandorle e fare un’ultima
mescolata.
Adagiare sul fondo della teglia un foglio di ostia e
versarci sopra il composto. Pareggiarlo con una spatola e coprire con il
secondo foglio di ostia.
Lasciar raffreddare in un luogo asciutto e fresco per almeno
8 ore (non fate come me che dopo 4 ho provato a tagliarlo e ci ho rimesso quasi
una mano da quanto era duro!!Dopo 8 ore invece si taglia perfettamente)
Tagliare a pezzettini e assaggiare.
Il resto conservarlo in un barattolo con della carta forno,
ma vedrete..non durerà a lungo!
Auguro a tutti buon week end!

Laura ***

Torta nuziale vegana

Oggi, questo lunedì non è iniziato nel migliore dei modi..volevamo (o forse io volevo, mah!)andare a Jesolo per il week end del 2 giugno..un piccolo assaggio di mare, prima delle vere ferie (ovviamente ancora da organizzare, anzi che dico..ancora da prendere in considerazione!!) e invece…niente, nada!
Lo so che ci sono cose più gravi nella vita che saltare un week end al mare, ma quando ci speri con tutto il cuore, perché sei stanca, hai bisogno di staccare e perchè, volere o no, dopo un lunghissimo inverno fatto di neve e freddo (e una primavera ugualmente fredda) un po’ di caldo, di aria di ferie ci vuole..ecco , quando poi ti dicono che per quel week end non se ne fa niente ci rimani male…ma vabbè…ce ne faremo una ragione 🙂

Intanto vi lascio con questa ricetta, una torta vegana “nuziale” (la torta principale era un’ altra, la mia era per solo 4 invitate vegane), che spero sia stata buona, ma che esteticamente mi è piaciuta molto!


La ricetta me l’ ha girata mia sorella da un giornale, ma non ho idea di quale sia…

Ingredienti diametro 24 cm (tra parentesi le mie dosi per una torta a 3 strati)
200 gr di farina 00 (400 gr)
1/2 bustina di lievito (un po’ meno di 1/2)
100 gr di fecola di patate (frumina)
80 gr di margarina o burro di soia (160 gr di margarina)
80 gr di olio di semi (150 ml)
120 gr di zucchero di canna (240 gr di zucchero semolato)
200 ml di latte di soia (350 ml di latte di riso)
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere (non l’ ho messa)
scorza grattugiata di 1 limone (e anche il succo di mezzo limone)
1/2 bustina di zafferano in polvere (io l’ ho omesso)
1 pizzico di sale (sostituito con bicarbonato)

Montare lo zucchero con l’ olio e la margarina. Aggiungere la scorza del limone e il succo.
A parte setacciare la farina con il lievito, il bicarbonato, la fecola e lo zafferano se ce lo mettete.
Aggiungere pian piano all’ impasto alternandolo al latte di riso.
Versare in una teglia e cuocere a 170° per 40 minuti (la mia con doppia dose 1 ora), ma fare comunque sempre prima la prova stecchino.
Far raffreddare la torta.

A questo punto montare 400 ml di panna vegetale. Tagliare un cesto di fragole, tranne 4 per la decorazione, zuccherarle e bagnarle con lime, limoncello e qualche fogliolina di menta.
Appena la torta è fredda tagliarla in 3 parti.
Bagnare la torta con il succo delle fragole e lime, mettere la panna e sopra le fragole scolate e asciugate. Fare i due strati.
Decorare la torta con la panna e le fragole immerse nel cioccolato fondente.
Io ho aggiunto anche 2 rametti di mughetti fatti velocemente con la pasta di zucchero.

Ho provato questa torta con la marmellata ed era molto buona, perciò credo che con panna e fragola fosse ancora meglio! 🙂

Sperando che la ricetta vi sia piaciuta, vi saluto postando anche le foto degli sposini in pasta di zucchero che ho fatto!!

Buona settimana a tutti!
Laura ***


Uova alla coque..al cioccolato!

Finalmente mi prendo il tempo per scrivere..è stato un periodo molto impegnativo..
A metà aprile ho fatto l’ esame per SVA (somministrazione vendita e alimenti), ma essendomi iscritta tardi ho avuto meno di un mese da studiare, e non so nemmeno ancora come è andato..speriamo in bene!
Nel frattempo sono stata 2 giorni sul Lago Maggiore e Lago di Varese, perché ne avevo proprio bisogno e infatti è stato un bel toccasana, anche se adesso ha risvegliato in me la voglia di partire (voglia che si era assopita dopo mesi e mesi “segregata” in Trentino)..non vedo l’ora di poter farmi un altro week end, magari al mare! 🙂
Ovviamente ho cucinato ugualmente, anche se non molto…avevo una torta da fare per la mia estetista e allora ho dovuto cercare di far combaciare tutto!
Non sono nemmeno passata per fare gli auguri di Buona Pasqua, perciò anche se in ritardo li faccio ora : BUONA PASQUA A TUTTI!!

Vi lascio con la ricettina semplice semplice, da cui ho preso spunto da qui .

Ingredienti:
6 uova di cioccolato (io ho preso gli ovetti Kinder, non pensando però che dovevo togliere la sorpresa)
2 cucchiai di mascarpone
4 cucchiai di panna
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaio di latte condensato (o comunque a piacimento)

per l’ effetto tuorlo:
1 cucchiaio di succo di albicocca
1 cucchiaio di burro
2 cucchiai di marmellata di albicocca

Iniziare subito con il “tuorlo” mettendo sul fuoco il succo, la marmellata e il burro. Quando il tutto si sarà sciolto e amalgamato, far raffreddare in frigo.
Montare mascarpone, panna, zucchero e latte condensato in modo da ottenere una crema morbida e soffice.
Togliere alle uova la calotta superiore (e per i Kinder aprirli a metà, togliere la sorpresa e richiudere con un po’ di crema).
Riempire le uova con la crema e mettere un cucchiaino di “tuorlo”sopra per dare l’ effetto uova alla coque.
Io non ho potuto assaggiare (causa ingredienti lattosati), ma mi hanno detto che erano proprio buoni e sono spariti in un attimo!

 L’ ovetto Blogallinoso che si vede nella prima foto mi è stato regalato da Pane amore celiachia, al nostro mini raduno fatto a Trento, raduno in cui ho conosciuto AlessandraYrmaElena e ovviamente Eleonora, persone stupende che mi hanno fatto passare una bellissima serata!! Grazie mille! 🙂

Buona settimana e buon 25 aprile!!
Laura***


Cuore di lampone per San Valentino…

Lo so…San Valentino è passato, ma prima non sono arrivata a scrivere questo post…
E’ una festa odiata da tanti e amata da altrettanti..ma io sono dell’ opinione che quando si ha l’ occasione per fare e mangiare un dolcetto va sempre colta al volo! 🙂
Questi dolcetti sono facilissimi da fare e ho improvvisato un po’, ma devo dire che sono venuti buonissimi!
Perciò provateci anche voi, e vedrete che con questi cuoricini sarà un po’ San Valentino ogni giorno!
(altro…)


Cupcake al Dulce de Leche

Ben rientrati a tutti!Le feste sono passate e devo dire che è bello tornare alla vita normale, anche se è bello stare a casa e non avere orari e potersi rilassare ogni tanto (anche se certamente preferisco partire che rimanere a casa, ma per Natale va benissimo anche stare a casa!!)..
Sotto le feste devo dire che ho cucinato tanti,ma tanti cupcake e ho fatto anche una torta per un battesimo…una faticata ma piena di soddisfazione!!
(altro…)

4 Comments
POSTED IN:


Battesimo Riccardo…

Buon giovedì a tutti…ancora domani e poi week end!che bello! 🙂
Oggi primo giorno di primavera ed è pure un bel giorno di sole (anche se non più tardi di ieri sera nevicava…di nuovo), e questo fa subito venir voglia di caldo, vestitini, mare, ferie…meglio non pensarci, altrimenti mi metto a piangere..siamo solo a marzo!!

Oggi vi faccio vedere la torta che ho fatto per il battesimo del bimbo di una delle mie migliori amiche (e della sua cuginetta).
Ringraziando il cielo ci hanno aggiustato il forno e perciò abbiamo fatto delle torte perfette, e ho usato il suo   metodo per riuscire a farle belle diritte e piatte, e devo dire che con questo barbatrucco mi sono trovata benissimo!

I pupazzi sono in pdz e mi sono divertita un bel po’ a farli, ma con questo non vuol dire che sia stato facile…le teste di topolino e minnie le ho rifatte almeno un paio di volte, e anche adesso non ne sono pienamente soddisfatta!Pluto invece mi ha stupita, la testa e il corpo li ho fatti velocemente stanca morta alle 22.00…forse lavorare di sera mi fa bene! 🙂
Ma devo dire che nel complesso mi piace, ore e ore di fatica ti vengono ripagate non appena vedi queste torte completate, e la cosa più bella è quando vedi che vengono assaltate dai bambini! (anche se un po’ ti dispiace perchè è come se fosse una tua piccola creatura e la vedi distruggere sotto i tuoi occhi)

Ma passiamo alla ricetta.
Io ho fatto del semplice pan di spagna senza lievito, ne ho fatti 2 per il primo piano e 2 per il secondo, mentre per l’ ultimo ho usato solo 2 uova per una tortierina da 16 cm.
Vi dico le dosi per la tortiera da 28 cm, con cui la torta è venuta alta circa 6 cm, per il secondo disco invece ho usato solo 6 uova per averla alta circa 2/3 cm.

Ingredienti:
8 uova di grandezza media
240 gr di zucchero (30 gr per ogni uovo)
240 gr di farina (anche questa 30 gr per ogni uovo)

1 cucchiaino di essenza alla vaniglia

Montate le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti. Aggiungete la vaniglia.
Quando l’ impasto sarà diventato spumoso e soffice aggiungete con delicatezza la farina, e mescolate finchè non ci saranno più grumo (o setacciate prima la farina).

Infornate a 180° per circa 40 minuti.

Note:
Per il secondo piano ho usato una teglia da 24 cm, abbiamo usato 6 uova per la prima infornata e 4 per la seconda.

Per l’ ultimo piano ho fatto solo una torta e cotta circa 25 minuti.
Non aprite mai il forno nella prima metà del tempo, poi per essere sicuri della cottura fate la priva stecchino.
Quando la torta sarà fredda, giratela a testa in giù, rimettetela nella teglia e copritela con della pellicola per circa 24 ore…così prenderà una bella forma diritta!

Abbiamo deciso di farcire il primo piano con una ganache al cioccolato bianco e fragole e gli altri due piani con la famosa Camy Cream, ricetta presa da cookaround, anche se con qualche modifica, e gocce di cioccolato.

Per la ganache al cioccolato ho fatto bollire circa 500 ml di panna vegetale già zuccherata con 400 gr di cioccolato bianco. Ho lasciato raffreddare tutta la notte e la mattina ho dopo ho montato (uso la panna vegetale, perchè so che monta di sicuro e velocemente).
Nel frattempo ho tagliato a pezzettini 1 cestino e 1/2 di fragole, e lasciate macerare con limone e zucchero.

Ho tagliato il disco più alto delle due torte e ho farcito con la crema e le fragole (bagnando prima con il succo delle fragole), stessa cosa ho fatto con il secondo disco, che però ho usato senza tagliarlo.
Per la Camy Cream sono andata un po’ ad occhio..
Ho mescolato bene 2 confezioni di mascarpone con del latte condensato, prima meglio metterne poco perchè bisogna capire la densità della crema.(io ne avrò messo circa 200 ml).

Infine ho aggiunto la panna fresca montata precedentemente.
(a volte ho usato la panna vegetale e montata direttamente con il mascarpone e il risultato è stato molto buono ugualmente!!)
Ho tagliato e bagnato, sia l’ ultimo piano che il secondo, con latte e cacao e farcito con la crema e le gocce di cioccolato.

Ho fatto una bella copertura di panna, e dopo averle lasciate in frigo per un po’ le abbiamo ricoperte con la pdz. (Ho usato la pdz di molly, aromatizzata al caramello e devo dire che è proprio buona!!)
Infine ho decorato il tutto.
E con questa è finita la mia serie di 3 torte in 3 week end..ne sono uscita molto stanca ma anche molto soddisfatta! 😀
Spero che le spiegazioni siano abbastanza chiare, e che la torta vi sia piaciuta!
e anche se con un giorno di anticipo, BUON WEEK END!!!
Laura ***