Tag Archives: Paesaggi

Torta alla ricotta

 

Oggi lunedì di fuoco, dopo una settimana infernale al lavoro
fatta di scadenze e corse.

(altro…)


Cupcake al frutto della passione senza lattosio

Torni da un paradiso e trovi freddo, pioggia e un tempo che
sembra praticamente autunnale che richiede scarpe da ginnastica e pantaloni
lunghi..ma chi me l’ ha fatto fare di ritornare????
Del posto dove sono stata ve ne parlerò con calma in un
altro post appositamente dedicato, perché un posto, un paradiso come Alonissos
ha bisogno di tutto lo spazio possibile per poterlo descrivere J
Questa settimana è volata, e quella precedente è stata da
panico, con 1000 cose da fare, una torta da finire, un trasloco da completare
(esattamente qualche minuto prima di partire), un viaggio da organizzare e
tanto lavoro da finire..sono arrivata alla partenza esaurita ma felice per il
posto in cui sarei andata!!

Venerdì notte siamo tornati e ad accoglierci c’era questo
tempo “stupendo” e così sabato, dopo essermi rassegnata a non poter uscire di
casa mi è venuto in mente che in frigo avevo dei frutti della passione, e non
avendoli mai assaggiati li ho provati e affascinata da quel gusto ho deciso di
farne dei cupcake.
Nonostante il tempo quasi invernale, li ho voluti fare
freschi e leggeri, perciò niente burro, olio o margarina ma ricotta e formaggio
spalmabile, un esperimento che è riuscito alla perfezione! J
Perciò eccovi la ricetta
Ingredienti (per 10 cupcake)
2 uova piccole (o 1 medio/grande)
100 gr di zucchero semolato
100 gr di farina
1 cucchiaino di bicarbonato
Il succo filtrato di 2 frutti della passione
50 gr di ricotta (senza lattosio)
50 gr di formaggio spalmabile (senza lattosio)
5 more
5 lamponi
1 frutto della passione
150 ml di panna vegetale già zuccherata
20 gr di ricotta
1 cucchiaio di zucchero
Innanzitutto tagliare a metà il frutto della passione e
mettere la polpa in un colino, in modo da ricavarne il succo senza i semi (che
mi sono mangiata a parte).
Iniziare a mescolare la ricotta ,il formaggio spalmabile e
lo zucchero assieme.
Aggiungere le uova e amalgamare bene.
Incorporare la farina e il bicarbonato precedentemente
setacciati.
A questo punto aggiungere il succo del frutto della
passione.
Trasferire il composto nei pirottini e far cuocere a 170°
per circa 20 minuti.
Nel frattempo frullare more e lamponi con lo zucchero e la
ricotta.
Montare la panna e amalgamarla lentamente al succo delle
more e lamponi.
Quando i cupcake saranno freddi decorare con la panna e un
po’ di polpa del frutto della passione.
Cupcake facili e veloci da fare, ma spariti altrettanto
velocemente!! J
Spero che la ricetta vi sia piaciuta e vi lascio con una
piccola anticipazione di Alonissos!!!
Buona settimana a tutti!

Laura ***

 Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Yrma , una raccolta ispirata al paese che ha ospitato i Mondiali 2014, il Brasile!!!


Caprese all’ olio di oliva di Montersino

Buon lunedì…finalmente l’ estate sembra essere arrivata ed oggi è una giornata calda e abbastanza bella! 🙂
Alla fine della settimana prossima dovrei partire per le ferie…ma non abbiamo ancora nè prenotato, nè deciso dove..no comment!!
Intanto si continua a lavorare, sperando di potersi godere almeno i week end, sperando che siano migliori di quelli appena passati (freddi e umidi) e di poter fare qualche bella gita in montagna, senza il rischio di prendere la grandine (avrei già dato per quest anno).
Sabato scorso ho potuto vedere mia cugina, ormai cittadina spagnola, e la sera siamo andati a mangiare la pizza e per l’ occasione ho voluto provare la caprese di Montersino, ma la ricetta l’ ho presa da Vale, che con le sue manine d’ oro mi rende sicura su ogni ricetta e non ho dubbi della buona riuscita! 🙂
Dato che mia cugina, come me, è intollerante al lattosio, l’ ho fatta in versione originale con l’ olio extravergine d’ oliva ed è venuta buonissima!!
Per lei ne ho fatta una con la tortiera da 20 cm e per me una piccola da 10 cm (perchè volevo assolutamente assaggiarla!!).


Passiamo alla ricetta allora..

Ingredienti:
165 gr di uova (4 uova medie)
150 gr di zucchero
150 gr di mandorle non pelate, leggermente tostate e raffreddate
60 ml di olio EVO
120 gr di cioccolato fondente (per me al 70%, residuo delle uova di pasqua)
9 gr di cacao amaro
9 gr di liquore all’ amaretto

Olio e farina di riso per gli stampi

Tritare tutte le mandorle in farina non troppo fine, con il cacao e metà dello zucchero.
Intanto montare le uova con il restante zucchero, fino ad ottenere un’ impasto chiaro e spumoso (stesso procedimento del pan di spagna), per circa 15 minuti.
Sciogliere il cioccolato in microonde e quando è sciolto aggiungere l’ olio e mescolare.
Incorporare alle uova le mandorle con il cacao e lo zucchero, delicatamente dal basso verso l’ alto, per non smontare il tutto.
Aggiungere a questo punto il cioccolato fuso e terminare con il liquore.
Dividere l’ impasto tra le due teglie (o una unica), precedentemente passato con olio e farina e infornare.
Cuocere per 40 minuti a 180° e abbassare a 160° per gli ultimi 10 minuti.
Controllare comunque che il dolce sia cotto con uno stecchino, che deve uscire pulito ma con qualche briciola.
Sfornare e lasciare raffreddare.
La torta per me, quella più piccola, l’ ho decorata solo con dello zucchero a velo e accompagnata con un po’ di panna non troppo montata vegetale con vaniglia, mentre quella di mia cugina l’ ho decorata direttamente con la panna e dei piccoli Smarties.

A noi e a lei è piaciuta tantissimo, anche se non ne dubitavo, e non vedo l’ ora di rifarla!! 🙂
Vi lascio con qualche foto di montagna, prima della bella grandinata che abbiamo preso sulla testa.
Buona settimana a tutti!
Laura ***


Cupcake alla carota sotto la neve…

Buon martedì a tutti!Il bel tempo non accenna a tornare e ci si deve accontentare di tutto questo grigiore e freddo!
Sabato mattina mi sono alzata e ho trovato un paesaggio bellissimo, ma non adatto a metà ottobre..8 cm di neve e tanta neve che cadeva!!!
Io amo la neve, la adoro veramente…ma nella stagione giusta!!! 🙁 Anche perché (almeno qui da me)di solito quando viene troppo presto significa che per tutto l’ inverno ce la possiamo scordare, e questo è un peccato!!
Per compensare questa delusione non c’è niente di meglio che fare dei cupcake, con quello che avevo in casa, perché avendo ancora le gomme estive non mi sono azzardata a prendere la macchina per fare la spesa…e così ho provato un gusto che per me era nuovo…cupcake alle carote!!!

(altro…)

4 Comments
POSTED IN:


Kos…1° parte

Kos – Cavo Paradiso

Ed eccomi finalmente qui a raccontarvi del mio viaggio a Kos, in Grecia.
Còo[1] (in greco Kos, Κως) è un’isola greca appartenente all’arcipelago del Dodecaneso, sita di fronte alla località turca di Bodrum, l’antica Alicarnasso, a circa 4 km dalla costa.
 Misura circa 50 km di lunghezza per 12 km di larghezza nella parte più larga.Sull’isola vi sono molti siti archeologici come l’Asclepeion, ovvero il tempio di Asclepio, dio greco della medicina, le terme, il Platano d’Ippocrate, dove il padre della medicina passava il suo tempo a studiare considerato l’albero più antico d’Europa, l’odeon romano, il Castello di Neratzia, la fortezza medievale (ammodernata dai cavalieri Ospitalieri nel Rinascimento) posta all’ingresso del porto della cittadina di Coo e la fortezza di Antimachia.  (cit. Wikipedia).

Noi purtroppo non abbiamo visto molti siti archeologici, anzi praticamente niente ma non per mancanza di interesse, ma semplicemente perché in una sola settimana dovevamo scegliere e abbiamo scelto il mare( d’ altronde abitando in montagna una settimana all’ anno il mare me lo voglio godere al 10000%).

Partiamo sabato mattina alle ore 11.30 con Albastar (il nostro era un pacchetto con Inviaggi all inclusive) e arriviamo circa alle 16.30 ora locale (1 h in avanti rispetto al’ Italia).
Saliamo sul nostro pulman e in circa 15 min. arriviamo al nostro villaggio Eurovillage Achileas, e ci indicano la nostra stanza.

Il primo tramonto visto comodamente seduti sul nostro terrazzo.

Le stanze sono strutturate in mini casette, con 4 stanze per casette. La nostra è un po’ lontana, ma scopriamo poi che il villaggio è veramente enorme e dalla nostra stanza avevamo vista mare e tramonto, uno spettacolo! La stanza è bella spaziosa e pure pulita.
Dico due parole relative al villaggio e a Inviaggi, noi ci siamo trovati bene.

Vista dalla nostra camera

E’ vero, il cibo non era eccellente, e la colazione ci ha un po’ deluso…ma il giorno dopo abbiamo scoperto la possibilità di mangiare nel ristorante al piano di sopra e anche mangiare le stesse cose, ma sulla terrazza con vista mare e con la calma che solitamente nel reparto self service non c’è era tutt’altra cosa!!! 🙂 Per quanto riguarda Inviaggi, ho sentito molti lamentarsi, noi personalmente ci siamo trovati bene..abbiamo chiesto a Marco (il capo) alcune info sull’ isola e per le 19.30 (cio 2h dopo essere arrivati)avevamo già l’ auto a disposizione!!

Adesso passiamo alla parte interessante, le spiagge!
Il primo giorno abbiamo inziato dalla spiaggia che devo dire mi è piaciuta meno, sia perché è stata una delle uniche due ad essere piena di gente sia perché dovevo abituarmi ad avere le montagne dietro e davanti (vicino a Kos ci sono parecchie isolette molto vicine).Il nome è Marmari ma secondo me si può semplicemente ometterla dal giro di spiagge.
Il pomeriggio invece siamo andati in un’ altra spiaggia, e qui sono rimasta già più affascinata.
Il mare stupendo, anche se freddo e un fortissimo vento (che scopriremo poi accompagnarci per tutta la vacanza), e pochissima gente (come in ogni spiaggia dove siamo stati a parte Marmari e Tigaki)…un  paradiso!!!

 Il terzo giorno decidiamo di andare a Limionas, una piccola baietta rinchiusa tra le rocce. Qui il vento è meno forte e l’ acqua più calda, così ci avventuriamo in un po’ di snorkeling, finalmente!!

la spiaggia dietro Limionas, con mare troppo agitato

Limionas

 Il pomeriggio partiamo invece per la spiaggia di Kardamena. Qui in spiaggia eravamo esattamente in 4…il vento fortissimo e l’ acqua che così gelida l’ ho sentita solo nei laghi in alta montagna.
Ma siccome quando dico che mi voglio godere il mare al 10000%, dopo qualche tentennamento mi sono immersa e a seguire anche Matteo, e finchè il freddo ce lo ha consentito abbiamo fatto una bella nuotata..il mare e il fondale erano stupendi!

Il giorno successivo decidiamo di avviarsi verso un’ avventura Capo Paradiso (e già il nome dice tutto), facendo con la nostra mini macchinina un bel po’ di strada sterrata e con una bella discesa tutte curve e pezzi di strapiombo. Tralasciando la strada che non ci spaventava, e le capre incontrate qua e là, quello che ci preoccupava era se saremmo mai riusciti a ritornare in su…dubbi (quasi)spariti quando una Matiz ci ha superati… 🙂

La strada tra caprette e polvere…

Siamo stati tra i primi ad arrivare, e sembrava di essere su una piccola isola deserta…FANTASTICA! Abbiamo fatto una specie di bagno tuffandoci nelle onde, ma la cosa più bella di questa spiaggia è star lì ad osservare il mare e la sua immensità *_*.

Presto giunti alla meta!

Nel ritorno ci siamo fermati in una chiesettina molto carina e piccolina.

Cavo Paradiso

La bellezza del mare

Il pomeriggio invece siamo stati a Tigaki, una spiaggia molto affollata e piena di italiani (anche se a dir la verità in ogni spiaggia c’erano quasi solo italiani)…molto carina e pulita ma per i nostri gusti troppa gente e troppi alberghi vicini, sembrava di essere a Jesolo!

Ed eccoci già a metà della nostra vacanza, vi aspetto per la seconda parte!!(più corta prometto!!)
Scusate per la lunghezza del post e per la miriade di foto, ma ci sono tante cose da dire e da vedere!!
Buon week end!!!
Laura ***

2 Comments
POSTED IN:


Montagna e partenza per il mare..finalmente!!

Buongiorno a tutte, ogni tanto ricompaio, anche se solo per un attimo…finalmente le FERIE sono arrivate!!!!
Parto domani per Kos…inizialmente la nostra meta doveva essere Alonissos, ma per ragioni di costo (che poi perchè il villaggio era scontato se partivo da Roma, ma da Verona quasi prezzo pieno non lo capisco)abbiamo cambiato meta, ma sempre di Grecia si tratta!

Nessuna ricetta in arrivo, anche se ho cucinato qualche dolcetto in questo periodo, ma non sono mai arrivata a fare delle foto decenti.
Spero al mio ritorno di avere un po’ più di tempo e poter tornare attiva e volenterosa nella blogsfera…
Intanto vi lascio con qualche foticina fatta domenica in montagna..il Monte Lucco.
Il Lucco è una montagna in Provincia di Bolzano, ma molto vicino a casa mia, raggiungibile dal Passo Palade (strada che porta a Merano) e fa parte delle Maddalene. Non è una montagna altissima, ma per me (che non sono una gran camminatrice) arrivare a 2434 m s.l.m è un gran traguardo! 🙂
Un bacio e buon week end!
Laura ***