Tag Archives: Pdz

Torta moto

Sono sparita per alcuni giorni, il week end scorso e la
settimana scorsa sono stati pesanti, e non avevo voglia di scrivere e di
pensare…e cosa grave nemmeno di cucinare! O meglio, una torta l’ ho fatta con
il magone e la tristezza ma evidentemente le mie mani non erano capaci di
togliersi la tristezza e ho creato una torta triste, buona si, ma orrenda da
vedere!
Per fortuna il mese di novembre è finito, e forse dicembre
sarà più fortunato..bisogna essere ottimisti!!
Siccome tra le altre sfortune, la durante la settimana
scorsa il mio pc ha preso un bel virus, di quelli tosti (anzi attenzione,
arriva tramite mail del corriere SDA), di quelli che mi hanno criptato tutti i
file e non li ho più recuperati!!!
Siccome le sfighe non arrivano da sole, perché non
aver attaccato da 5 minuti scarsi il mio disco esterno al pc quando il virus è arrivato( sul quale ho salvato tutte
le foto da quando ho un pezzo di cellulare e digitale)??Così ho perso tutto…

Dopo la disperazione iniziale, sono riuscita a recuperare il
disco del mio vecchio pc (perciò foto fino a luglio 2013 trovate!) e alcune le
ha M. sul suo disco, per fortuna!!!

 
Ma ovviamente le foto per il blog le ho perse, e pensare che
a novembre, con la scusa che ero a casa 1 settimana per la distorsione al
piede, avevo cucinato tanto e fatto tante foto…tutte perse L
Allora oggi vi lascio con questa torta, fatta circa un mese
fa e che avevo fortunatamente salvato nelle bozze di blogger.
Non è la mia torta migliore, ma non ho avuto molto tempo per
farla e con l’umidità la moto non si voleva asciugare!
Sperando in un bel dicembre (anche se iniziato con nebbia e
pioggia), vi auguro buon inizio settimana!!

 
Laura ***


Animal cake

 

Guardo fuori dalla finestra e mi viene la malinconia…l’ ennesimo giorno grigio, freddo e autunnale!!
Lo so, tutti al nord si stanno lamentando di questa estate mancata, e pure io mi lamento..perché quando vivi in un posto dove l’ inverno inizia a novembre e quando va bene finisce ad aprile, non vedi l’ ora che arrivino quegli unici 2 mesi di caldo e sole per poter riscaldare le mura di casa, le ossa, migliorare l’ umore e prepararsi ad affrontare il freddo e la neve, e invece…NIENTE!!!
Sono felice di poter esser andata al mare, e per almeno una settimana aver visto il cielo senza nuvole e il sole!! 🙂
La settimana scorsa sono stata in ferie e sono riuscita a fare qualche giretto, e l’ unico giorno bello bello sono anche andata in montagna..miracolo!! (sia per il tempo che per il fatto che io sia riuscita a raggiungere la cima!)


Per fortuna avevo una torta da fare, una torta per il 3° compleanno di una bellissima bimba, amante degli animali..una torta ambientata nel bosco, con un ruscello e con dei simpatici animali sorridenti
La torta è un semplice pan di spagna con uno strato di camy cream e gocce di cioccolato e uno strato di crema al formaggio cremoso e cioccolato fondente, bagnata con latte e cacao.
Il tempo non era molto dalla mia, avevo pure comprato (illusa)una pasta di zucchero resistente alle alte temperature, ma come ho potuto constatare non è adatta all’ alta umidità!
Ma nonostante ciò la torta è venuta bella, quasi come la volevo io ed è piaciuta molto.
La cosa più dolce è sapere che la bimba per prima cosa ha mangiato la testa dell’ orso! 😀
Le foto le ha scattate la mamma della bambina, e per fortuna, perché le mie erano orrende!
Sperando che le foto vi piacciano, vi saluto e vi aspetto alla prossima con dei cupcake golosissimi!!
Laura ***

 


Torta nuziale vegana

Oggi, questo lunedì non è iniziato nel migliore dei modi..volevamo (o forse io volevo, mah!)andare a Jesolo per il week end del 2 giugno..un piccolo assaggio di mare, prima delle vere ferie (ovviamente ancora da organizzare, anzi che dico..ancora da prendere in considerazione!!) e invece…niente, nada!
Lo so che ci sono cose più gravi nella vita che saltare un week end al mare, ma quando ci speri con tutto il cuore, perché sei stanca, hai bisogno di staccare e perchè, volere o no, dopo un lunghissimo inverno fatto di neve e freddo (e una primavera ugualmente fredda) un po’ di caldo, di aria di ferie ci vuole..ecco , quando poi ti dicono che per quel week end non se ne fa niente ci rimani male…ma vabbè…ce ne faremo una ragione 🙂

Intanto vi lascio con questa ricetta, una torta vegana “nuziale” (la torta principale era un’ altra, la mia era per solo 4 invitate vegane), che spero sia stata buona, ma che esteticamente mi è piaciuta molto!


La ricetta me l’ ha girata mia sorella da un giornale, ma non ho idea di quale sia…

Ingredienti diametro 24 cm (tra parentesi le mie dosi per una torta a 3 strati)
200 gr di farina 00 (400 gr)
1/2 bustina di lievito (un po’ meno di 1/2)
100 gr di fecola di patate (frumina)
80 gr di margarina o burro di soia (160 gr di margarina)
80 gr di olio di semi (150 ml)
120 gr di zucchero di canna (240 gr di zucchero semolato)
200 ml di latte di soia (350 ml di latte di riso)
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere (non l’ ho messa)
scorza grattugiata di 1 limone (e anche il succo di mezzo limone)
1/2 bustina di zafferano in polvere (io l’ ho omesso)
1 pizzico di sale (sostituito con bicarbonato)

Montare lo zucchero con l’ olio e la margarina. Aggiungere la scorza del limone e il succo.
A parte setacciare la farina con il lievito, il bicarbonato, la fecola e lo zafferano se ce lo mettete.
Aggiungere pian piano all’ impasto alternandolo al latte di riso.
Versare in una teglia e cuocere a 170° per 40 minuti (la mia con doppia dose 1 ora), ma fare comunque sempre prima la prova stecchino.
Far raffreddare la torta.

A questo punto montare 400 ml di panna vegetale. Tagliare un cesto di fragole, tranne 4 per la decorazione, zuccherarle e bagnarle con lime, limoncello e qualche fogliolina di menta.
Appena la torta è fredda tagliarla in 3 parti.
Bagnare la torta con il succo delle fragole e lime, mettere la panna e sopra le fragole scolate e asciugate. Fare i due strati.
Decorare la torta con la panna e le fragole immerse nel cioccolato fondente.
Io ho aggiunto anche 2 rametti di mughetti fatti velocemente con la pasta di zucchero.

Ho provato questa torta con la marmellata ed era molto buona, perciò credo che con panna e fragola fosse ancora meglio! 🙂

Sperando che la ricetta vi sia piaciuta, vi saluto postando anche le foto degli sposini in pasta di zucchero che ho fatto!!

Buona settimana a tutti!
Laura ***


Torta cacciatore

Buongiorno a tutti!
Come sempre sono di corsa e con 6000 cose da fare…oggi niente ricetta, ma vi lascio con una torta che ho preparato per il papà di una mia amica che compiva 60 anni e volevano festeggiarlo per bene!
Lui è cacciatore…e qui è sorto un problema (mio) perchè io sono contraria al 100% alla caccia, però ci tenevo a fare questa torta!

Allora ho pensato di rappresentare quello che sta intorno alla caccia, e cioè la natura!
Non ho avuto molto tempo per fare tutto e così ho pensato di rappresentare il cacciatore che si addormenta, e pian piano un orso si avvicina incuriosito da questo “essere” diverso da lui…dal bosco su una collina una lepre (anche se sembra un coniglio) e un cerbiatto osservano tutto.
I biscotti sono fatti con della semplice frolla e ricoperti di pasta di zucchero (per farli aderire ho utilizzato marmellata di albicocche).
La torta sono due pan di spagna, quello grande farcito con camy cream con gocce di cioccolato e camy cream alla nocciola, quello più piccolo sempre con camy cream con gocce di cioccolato e crema al mascarpone con caramello e nocciola, bagna di latte e cacao amaro.
Sono soddisfatta del risultato, sono riuscita a fare tutto quello che volevo…ovvio ci sono molte imperfezioni (il cerbiatto e la lepre sono da migliorare), ma adoro l’ orsetto! 🙂

Questo week end mi aspetta una torta per il mio ragazzo, e dopo la Juvetorta dell’ anno scorso sono senza idee…

Intanto vi saluto, buona giornata a tutti!! 🙂

Laura ***

6 Comments
POSTED IN: ,


Torte e sogni…

 
Sogni….questo è stato un week end particolarmente riflessivo relativamente ai miei sogni…
 
Di sogni ne ho tanti, primo su tutti visitare il Mondo, perché la Terra è il posto migliore dove stare, e non si finisce mai di vedere e imparare.Ogni volta che vedo un mappamondo mi emoziono, e mi rattristo perché mi rendo conto di quanto siamo piccolini e di quanto c’è da vedere e purtroppo la consapevolezza che non vedrò mai tutto…ma quello che posso lo farò e assaporerò ogni istante, ogni cultura ed ogni paesaggio…
Ma torniamo ai sogni, si, ne ho tanti e tanti li ho messi in un cassetto chiuso a chiave, per non ricordare che non ho potuto realizzarli..ma come alcuni scemano, altri nascono…e i dolci sono sempre stati parte della mia vita, perciò non è così strano che il mio nuovo sogno degli ultimi anni (ma che negli ultimi mesi si sta manifestando come una necessità mentale)è aprire una cupcakeria.

Ma ce la potrei fare?Sono abbastanza brava da riuscire a cucinare per gli altri?Potrei reggere lo stress?Qui da me non c’è niente del genere…la gente è pronta a questa novità?o potrebbe essere un disastro?In questi giorni sta chiudendo l’ unica pasticceria che nei miei paesi, e perciò potrebbe essere il segno che aspettavo, o forse no?!
Con i se e con i ma non si va da nessuna parte, lo so…e so anche che non voglio passare la mia vita a fare la ragioniera, è un lavoro che mi piace perché so farlo, ma anche se sono 12 anni che lo faccio, io non sono fatta per attenermi alle regole, ai numeri…io sono per la fantasia, per l’ estro, per i colori, per la libertà
Sono come mio papà, siamo artisti e di conseguenza abbiamo la testa fra le nuvole e viviamo in un mondo nostro fatto di colori e allegria, e questo che vorrei fare…portare con i miei cupcake allegria e rendere chi li mangia felici!
Il dubbio rimane, che fare?????
Ma intanto passiamo alla torta che ho fatto nel week end, per il primo anniversario di matrimonio di mia sorella..ho rappresentato loro come due gnometti/folletti sulla strada che hanno intrapreso nella vita assieme, e dietro su un tronco i loro due mici, parte integrante della famiglia!!
La torta è un pan di spagna, bagnato con succo di fragola, limoncello e menta, 3 strati di ganache al cioccolato bianco e fragole
 
Spero che la torta vi piaccia e buona settimana a tutti!! 
Laura*** 

Battesimo Riccardo…

Buon giovedì a tutti…ancora domani e poi week end!che bello! 🙂
Oggi primo giorno di primavera ed è pure un bel giorno di sole (anche se non più tardi di ieri sera nevicava…di nuovo), e questo fa subito venir voglia di caldo, vestitini, mare, ferie…meglio non pensarci, altrimenti mi metto a piangere..siamo solo a marzo!!

Oggi vi faccio vedere la torta che ho fatto per il battesimo del bimbo di una delle mie migliori amiche (e della sua cuginetta).
Ringraziando il cielo ci hanno aggiustato il forno e perciò abbiamo fatto delle torte perfette, e ho usato il suo   metodo per riuscire a farle belle diritte e piatte, e devo dire che con questo barbatrucco mi sono trovata benissimo!

I pupazzi sono in pdz e mi sono divertita un bel po’ a farli, ma con questo non vuol dire che sia stato facile…le teste di topolino e minnie le ho rifatte almeno un paio di volte, e anche adesso non ne sono pienamente soddisfatta!Pluto invece mi ha stupita, la testa e il corpo li ho fatti velocemente stanca morta alle 22.00…forse lavorare di sera mi fa bene! 🙂
Ma devo dire che nel complesso mi piace, ore e ore di fatica ti vengono ripagate non appena vedi queste torte completate, e la cosa più bella è quando vedi che vengono assaltate dai bambini! (anche se un po’ ti dispiace perchè è come se fosse una tua piccola creatura e la vedi distruggere sotto i tuoi occhi)

Ma passiamo alla ricetta.
Io ho fatto del semplice pan di spagna senza lievito, ne ho fatti 2 per il primo piano e 2 per il secondo, mentre per l’ ultimo ho usato solo 2 uova per una tortierina da 16 cm.
Vi dico le dosi per la tortiera da 28 cm, con cui la torta è venuta alta circa 6 cm, per il secondo disco invece ho usato solo 6 uova per averla alta circa 2/3 cm.

Ingredienti:
8 uova di grandezza media
240 gr di zucchero (30 gr per ogni uovo)
240 gr di farina (anche questa 30 gr per ogni uovo)

1 cucchiaino di essenza alla vaniglia

Montate le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti. Aggiungete la vaniglia.
Quando l’ impasto sarà diventato spumoso e soffice aggiungete con delicatezza la farina, e mescolate finchè non ci saranno più grumo (o setacciate prima la farina).

Infornate a 180° per circa 40 minuti.

Note:
Per il secondo piano ho usato una teglia da 24 cm, abbiamo usato 6 uova per la prima infornata e 4 per la seconda.

Per l’ ultimo piano ho fatto solo una torta e cotta circa 25 minuti.
Non aprite mai il forno nella prima metà del tempo, poi per essere sicuri della cottura fate la priva stecchino.
Quando la torta sarà fredda, giratela a testa in giù, rimettetela nella teglia e copritela con della pellicola per circa 24 ore…così prenderà una bella forma diritta!

Abbiamo deciso di farcire il primo piano con una ganache al cioccolato bianco e fragole e gli altri due piani con la famosa Camy Cream, ricetta presa da cookaround, anche se con qualche modifica, e gocce di cioccolato.

Per la ganache al cioccolato ho fatto bollire circa 500 ml di panna vegetale già zuccherata con 400 gr di cioccolato bianco. Ho lasciato raffreddare tutta la notte e la mattina ho dopo ho montato (uso la panna vegetale, perchè so che monta di sicuro e velocemente).
Nel frattempo ho tagliato a pezzettini 1 cestino e 1/2 di fragole, e lasciate macerare con limone e zucchero.

Ho tagliato il disco più alto delle due torte e ho farcito con la crema e le fragole (bagnando prima con il succo delle fragole), stessa cosa ho fatto con il secondo disco, che però ho usato senza tagliarlo.
Per la Camy Cream sono andata un po’ ad occhio..
Ho mescolato bene 2 confezioni di mascarpone con del latte condensato, prima meglio metterne poco perchè bisogna capire la densità della crema.(io ne avrò messo circa 200 ml).

Infine ho aggiunto la panna fresca montata precedentemente.
(a volte ho usato la panna vegetale e montata direttamente con il mascarpone e il risultato è stato molto buono ugualmente!!)
Ho tagliato e bagnato, sia l’ ultimo piano che il secondo, con latte e cacao e farcito con la crema e le gocce di cioccolato.

Ho fatto una bella copertura di panna, e dopo averle lasciate in frigo per un po’ le abbiamo ricoperte con la pdz. (Ho usato la pdz di molly, aromatizzata al caramello e devo dire che è proprio buona!!)
Infine ho decorato il tutto.
E con questa è finita la mia serie di 3 torte in 3 week end..ne sono uscita molto stanca ma anche molto soddisfatta! 😀
Spero che le spiegazioni siano abbastanza chiare, e che la torta vi sia piaciuta!
e anche se con un giorno di anticipo, BUON WEEK END!!!
Laura ***