Tag Archives: Val di Non

“Polenta conzada zò”, ovvero polenta pasticciata #noicheesiamo

Ok, lo ammetto..sono un ritardataria cronica, io arrivo sempre tardi al lavoro, agli appuntamenti, ovunque!!Ma mi impegno ad essere puntuale, ma le rare volte che sono quasi in anticipo succede qualcosa, un incidente, lavori in strada, rimango senza corrente, mi sporco i vestiti ecc…

Questa ricetta per il contest l’ ho fatta ancora una 10na di giorni fa, ma poi mi sono fatta male…nulla di grave, una distorsione al piede, che dopo 10 giorni fa ancora malissimo e non mi permette di stare molto in piedi e di andare al lavoro, e siccome io scrivo sempre col pc dell’ufficio (perchè quello di casa è in possesso sempre di mio fratello), e perciò ho dovuto aspettare di avere casa libera…
Anche quest anno partecipo al contest di Peperoni e patate, relativo ai formaggi svizzeri più famosi, Le Gruyère DOP (con un sapore più saporito e con la pasta più dura) e l’ Emmentaler DOP (il classico formaggio con i buchi, più dolce).

Partiamo con la prima ricetta, fatta con il Gruyère, un ricetta che ho sempre amato, una ricetta del riciclo che si faceva una volta ma che è sempre buonissima!!
Ingredienti:
polenta appena fatta (io ho fatto quella istantanea, seguendo le istruzioni riportate sulla scatola)
5/6 fette di speck
5/6 fette di Gruyère tagliato molto sottile
20/30 gr di burro
Preparare la polenta secondo le istruzioni riportate sulla scatola.
Nel frattempo far rosolare le fette di speck in una padella antiaderente, e in un’altra far fondere il burro.
Prendere un coppapasta, adagiarlo sulla teglia sopra alla carta forno e metterci un po’ di polenta, appoggiarci sopra alcune fette di Gruyère, due fette di speck rosolato e un po’ di burro fuso, coprire con altra polenta, adagiarci altre fettine di Gruyère e lo speck rimasto. Togliere il coppapasta e irrorare con il rimanente burro fuso.
Infornare a 200° per circa 5 minuti, o almeno fino a quando il formaggio non sarà completamente sciolto.
Togliere delicatamente dalla teglia e servire.
Noi essendoci un compleanno, l’ abbiamo tagliata in 4 e servita tipo finger food.
Ci sono tantissime varianti, e la prossima volta voglio provare ad aggiungerci i funghi, o la pancetta o con la salsiccia, ho già l’acquolina!! 🙂

Brownies cioccolato e burro di arachidi

 Buon 04 agosto!!Finalmente una bella giornata con il sole e
il caldo..peccato che sia lunedì e perciò al lavoro!!!!!Ovviamente in quest’
estate strana, dove il caldo e il sole sono andati in vacanza prima di noi, non
poteva fare una giornata così di domenica, in modo da poter andare a fare un
giro in montagna o al lago, ma almeno non ha piovuto e ci siamo potuti gustare
il PRIMO aperitivo all’aperto, un buon gelato per cena e goderci lo spettacolo
degli sbandieratori, dei banchetti con tante cose artigianali della Charta della Regola/  J

Questo week end invece ci aspettano i  Cucina nonesa en ti somasi da fon tanto per abbuffarci ancora!! J
Sabato invece volevo fare una bella cheese cake alle more,
ma la mattina pioveva ed era pure freddo, perciò avevo voglia di qualcosa di
avvolgente e confortante per affrontare l’ ennesima brutta giornata (che poi è
stato un porta fortuna, in quanto dal pomeriggio non ha più piovuto!!)..un buon
brownies al cioccolato!!!
Non contenta volevo anche aggiungerci il burro di arachidi,
che era già da troppo tempo inutilizzato in dispensa!

Ho cercato in internet ma nessuna ricetta mi soddisfaceva,
perciò prendendo un po’ qua e un po’ la ho creato la mia versione, veramente
buona!!
Passiamo perciò alla ricetta.
Ingredienti:
125 gr di farina
100 gr di zucchero
½ cucchiaino di bicarbonato
100 gr di cioccolato fondente
80 gr di burro di arachidi (con i pezzi sarebbe meglio)
50 ml di olio di semi
1 uovo
120/140 ml di latte senza lattosio (guardate in base alla
consistenza dell’impasto, che deve essere morbido ma né troppo secco né troppo
liquido)
2 biscotti di pasta sfoglia sbriciolati
Innanzitutto setacciare la farina, il bicarbonato e lo
zucchero.
Sciogliere in microonde (o anche con il metodo tradizionale,
a bagnomaria) il cioccolato.
Una volta sciolto aggiungere l’ olio e il burro di arachidi
e mescolare bene.
Quando tutto sarà ben amalgamato e intiepidito, aggiungere l’
uovo e mescolare.
A questo punto integrare anche gli ingredienti secchi,
alternandoli al latte.
Trasferire l’ impasto in una teglia rettangolare, io non ce
l’avevo e ho utilizzato una teglia tonda da 26 cm.
Stendere con un cucchiaio tutto l’ impasto e ricoprirlo con
i biscotti sbriciolati.
Cuocere a 180° per 25-30 minuti.
Sfornare, lasciare raffreddare e tagliare a pezzettini.
Potete metterci dello zucchero a velo, io non l’ho messo perché
essendo i biscotti di pasta sfoglia molto dolci compensavano bene il gusto un
po’ salato del burro di arachidi.

Esperimento riuscito, è praticamente finito in un attimo!!!

Vi lascio con qualche foto (prese da internet) della festa di ieri.

Buona settimana a tutti!!
Laura ***


Caprese all’ olio di oliva di Montersino

Buon lunedì…finalmente l’ estate sembra essere arrivata ed oggi è una giornata calda e abbastanza bella! 🙂
Alla fine della settimana prossima dovrei partire per le ferie…ma non abbiamo ancora nè prenotato, nè deciso dove..no comment!!
Intanto si continua a lavorare, sperando di potersi godere almeno i week end, sperando che siano migliori di quelli appena passati (freddi e umidi) e di poter fare qualche bella gita in montagna, senza il rischio di prendere la grandine (avrei già dato per quest anno).
Sabato scorso ho potuto vedere mia cugina, ormai cittadina spagnola, e la sera siamo andati a mangiare la pizza e per l’ occasione ho voluto provare la caprese di Montersino, ma la ricetta l’ ho presa da Vale, che con le sue manine d’ oro mi rende sicura su ogni ricetta e non ho dubbi della buona riuscita! 🙂
Dato che mia cugina, come me, è intollerante al lattosio, l’ ho fatta in versione originale con l’ olio extravergine d’ oliva ed è venuta buonissima!!
Per lei ne ho fatta una con la tortiera da 20 cm e per me una piccola da 10 cm (perchè volevo assolutamente assaggiarla!!).


Passiamo alla ricetta allora..

Ingredienti:
165 gr di uova (4 uova medie)
150 gr di zucchero
150 gr di mandorle non pelate, leggermente tostate e raffreddate
60 ml di olio EVO
120 gr di cioccolato fondente (per me al 70%, residuo delle uova di pasqua)
9 gr di cacao amaro
9 gr di liquore all’ amaretto

Olio e farina di riso per gli stampi

Tritare tutte le mandorle in farina non troppo fine, con il cacao e metà dello zucchero.
Intanto montare le uova con il restante zucchero, fino ad ottenere un’ impasto chiaro e spumoso (stesso procedimento del pan di spagna), per circa 15 minuti.
Sciogliere il cioccolato in microonde e quando è sciolto aggiungere l’ olio e mescolare.
Incorporare alle uova le mandorle con il cacao e lo zucchero, delicatamente dal basso verso l’ alto, per non smontare il tutto.
Aggiungere a questo punto il cioccolato fuso e terminare con il liquore.
Dividere l’ impasto tra le due teglie (o una unica), precedentemente passato con olio e farina e infornare.
Cuocere per 40 minuti a 180° e abbassare a 160° per gli ultimi 10 minuti.
Controllare comunque che il dolce sia cotto con uno stecchino, che deve uscire pulito ma con qualche briciola.
Sfornare e lasciare raffreddare.
La torta per me, quella più piccola, l’ ho decorata solo con dello zucchero a velo e accompagnata con un po’ di panna non troppo montata vegetale con vaniglia, mentre quella di mia cugina l’ ho decorata direttamente con la panna e dei piccoli Smarties.

A noi e a lei è piaciuta tantissimo, anche se non ne dubitavo, e non vedo l’ ora di rifarla!! 🙂
Vi lascio con qualche foto di montagna, prima della bella grandinata che abbiamo preso sulla testa.
Buona settimana a tutti!
Laura ***


Cupcake alla banana e noci con crema al mascarpone e caramello

Amo la neve, e questo lo dico e lo dirò sempre..ma odio il clima autunnale, la nebbia e la pioggia!!Sono giorni che non si vedono nè il cielo né il sole 🙁 Inoltre nevica e poi piove, e perciò la neve se ne va pian piano e si rovina quella bellissima atmosfera invernale da montagna (per non parlare dell’ umidità)…
Venerdì ha nevicato un bel po’ (già la mattina alle 10 erano caduti più di 50 cm di neve!), bellissimo…e poi sabato ha piovuto..no comment!
Però almeno ho potuto fare questi cupcake con calma.

(altro…)

4 Comments
POSTED IN:


Torta battesimo e lago

Buon lunedì a tutti!!!Passato bene il week end?
Come preannunciato ieri sono andata a slittare…non è stato bellissimo come l’ altra volta perchè c’era troppo ghiaccio e avevo paura di farmi male, ma andare al Lago di Tret da sempre una certa soddisfazione (anche se ieri c’ era tanta di quella gente che nemmeno in piazza a Trento la si trova!!) perchè è come stare in paradiso…
(altro…)

12 Comments
POSTED IN:


Muffin con noci pecan,sciroppo d’acero e cioccolato

Buon inizio di settimana a tutti…finalmente posso aggiornare il blog!!Un maledetto virus che non mi lasciava scrivere  a causa di strane pubblicità che mi coprivano parte della videata mi ha impedito di pubblicare 🙁
Questo è stato il week end delle “levatacce” per cause diverse..ma sabato sono riuscita a provare dei muffin con le noci pecan che ho trovato(finalmente!!) in erboristeria…non potevo non provarle e asaggiandole non potevo che pensare anche allo sciroppo d’acero…


La ricetta è un mix di ricette trovare qua e la e perciò lo definirei più un esperimento che altro..ma sono comunque buoni,nonostante che per la prima infornata abbia sbagliato la temperatura e invece di 170° abbia messo 190°…:-/Passiamo agli ingredienti:
300 gr di farina
2 cucchiaini di cannella
100 ml di olio di semi
1 uovo
125 gr di zucchero
50 ml di sciroppo d’ acero (potete aumentare la dose e diminuire lo zucchero, io purtroppo era tutto quello che avevo..)
2 pugni di gocce di cioccolato
50 gr di noci pecan a pezzetti
150 ml di latte (se l’ impasto risulta troppo spesso, potete aggiungerne)
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di lievito

Mescolare in una ciotola tutte le polveri, ed in un’ altra mettere l’ olio, il latte, l’ uovo, lo sciroppo d’acero e mescolare velocemente.
Aggiungere i liquidi alle polveri, aggiungere le noci e la cioccolata e mescolare delicatamente per poco tempo. I grumi devono rimanere per garantire al muffin la morbidezza.
Trasferire il composto nei pirottini e cuocere per 20 minuti a 170 °(fare la prova stecchino).

Sono rimasta molto soddisfatta, rimangono morbidi e hanno un buon gusto di legno addolcito però dalla cioccolata. 🙂
Provateli e fatemi sapere come vengono!

 

 

Vi lascio con qualche immagine fatta sabato nel mio giretto al solito laghetto in montagna 🙂

 

 

 

Buona settimana a tutti!
Laura ***

(altro…)